CISL Reggio Emilia

FP CGIL – CISL FP – UIL FPL – FIALS – RSU: #Io non ci sto vale anche per i vertici della Federazione nazionale infermieri e dei tecnici di radiologia.
Data: Monday, 23 November @ 15:32:03
Argomento FPS


Al centro dalla sanità ci deve essere il cittadino. Con questo spirito ieri, sabato 21 novembre, alcuni rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil e Fials hanno informato i presidenti della Federazione nazionale infermieri (Ipasvi), Barabara Mangiacavalli, e della Federazione nazionale tecnici sanitari di radiologia medica (Collegio Tsrm), Alessandro Beux della vertenza in corso in provincia di Reggio sugli orari di lavoro. L’incontro è avvenuto a margine di un convegno dedicato alla memoria di Pietro Messori svoltosi sabato pomeriggio in città. I rappresentanti sindacali hanno presentato la vertenza sottolineando i rischi di ricadute negative che il nuovo orario, che prevede sicuramente due notti consecutive, con una possibile terza, avrà sui pazienti. Dopo l’illustrazione della questione i presidenti della federazione nazionale infermieri e dei tecnici di radiologia hanno accettato di farsi fotografare con il cartello della protesta di questi giorni: #Io non ci sto #Io sto con i pazienti.

Sono circa 7mila i dipendenti della sanità pubblica reggiana coinvolti dal cambiamento di orario. Tutti loro tra pochi giorni, salvo sorprese, assisteranno all’introduzione di nuovi turni di lavoro con due notti consecutive. Un fatto questo che – unito alla cronica carenza di organico - aumenta i rischi per l’operatore, ma anche e soprattutto il cittadino. Intanto la vertenza tra lavoratori e le aziende Ausl e Santa Maria Nuova va avanti. Lunedì alle 12 l’incontro in corso Garibaldi per un tentativo estremo di accordo.



Questo Articolo è stato scritto da CISL Reggio Emilia
http://www.cislreggioemilia.it/

La URL di questo articolo è:
http://www.cislreggioemilia.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=1282